I vantaggi della modellazione 3D nel campo della progettazione moderna

Nel corso degli ultimi anni si è assistito a un continuo cambiamento nel campo della progettazione, che ha portato sempre più progettisti, tecnici, designer e modellatori a passare dalla progettazione 2D alla progettazione tridimensionale (modellazione 3D).

Questo perché progettando in 2D diventava sempre più difficoltoso garantire la precisione e il rispetto dei tempi di consegna richiesti dal mercato; inoltre l’utilizzo di modelli plastici per la verifica di validità del progetto comporta un ulteriore spreco di tempo e di risorse.

La modellazione 3D quindi fornisce a progettisti e disegnatori gli strumenti necessari per rendere più efficace ed efficiente tutto il processo di gestione del progetto.

TECNICHE DI MODELLAZIONE 3D

La progettazione 3D si può suddividere in 3 tecniche principali:

  1. Progettazione Procedurale (automatica e semi-automatica)
  2. Progettazione Manuale
  3. Da dati reali provenienti dalla scansione tridimensionale (scansione tridimensionale)

A loro volta queste tecniche possono essere suddivise in:

  • Progettazione Solida: l’oggetto è considerato come formato da un volume pieno.
  • Progettazione Volumetrica: determina delle entità generanti una superficie implicita.
  • Progettazione di superfici: l’oggetto è costituito dalle sue superfici esterne.

I PRINCIPALI VANTAGGI DELLA MODELLAZIONE 3D

RIDUZIONE DEI TEMPI D’ATTESA

Attraverso la modellazione 3D, progettisti e disegnatori sono in grado di determinare problemi e non conformità (ad esempio ingombri o scelte sbagliate di componenti) in anticipo rispetto alla progettazione 2D.
In questo modo, grazie ad una maggior flessibilità e ad una miglior precisione garantiti dai modelli 3D, il progettista può dedicare maggior tempo al completamento di tutte le attività a valore e meno alla fase di progettazione, evitando così di dover posticipare scadenze di progetto che generano di conseguenza un aumento dei costi di commessa.

VELOCITÀ

La modellazione 3D consente di diminuire drasticamente il tempo di elaborazione della commessa, questo perché permette di costruire modelli virtuali di oggetti o strutture molto più rapidamente rispetto al 2D, andando a rappresentarne tutte le caratteristiche tecniche.
I progettisti devono essere nella condizione di elaborare e interpretare tutti i dati nel minor tempo possibile e in modo corretto: i modelli 3D permettono tutto questo.

CONTROLLO E PRECISIONE

Grazie alla scansione laser 3D è possibile raccogliere con precisione dati e informazioni sulle condizioni del progetto che sia esso o un sito o un oggetto, che possono poi essere successivamente riutilizzati in fase avanzata di progettazione per realizzare modelli con spazi reali.
Tutto questo permette agli operatori di evitare di dover misurare o riesaminare più volte le stesse parti di una struttura o di un sito, ottenendo così un modello preciso in tempi più contenuti.
Sempre grazie alla scansione laser 3D, quindi, si possono evitare errori gravosi durante la fase di progettazione che possono portare a costi elevati e perdite di tempo ingenti, permettendo all’ufficio tecnico di accertare eventuali problemi di progettazione con anticipo.

VISUALIZZAZIONE DELLO SCENARIO

In ultimo, la modellazione 3D permette di manipolare gli oggetti o i modelli in maniera differente rispetto al CAD 2D, questo perché i progettisti sono in grado di verificare e visualizzare in anteprima i progetti e eventuali problemi e interferenze con la qualità del design.
Visualizzando in anteprima i modelli dei progetti risulta meno costoso e molto più facile effettuare modifiche in fase di progettazione prima che i lavori di costruzione abbiano avuto inizio.

La lista dei vantaggi della modellazione 3D continua. Quali sono quelli che ti vengono in mente?

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *