Generative design: come sta cambiando il mondo della progettazione

Ti è mai capitato di pensare “non sono mai riuscito a rimanere su un progetto di design per molto tempo, mi sarebbe piaciuto analizzare diverse configurazioni e possibilità per evolvere il mio prodotto in una nuova direzione”? Se hai fatto queste riflessioni, usi Autodesk Inventor e pensi anche tu che “Il tempo è denaro”, allora è arrivato il momento di dare un’occhiata al Generative Design.

Differenze fra progettazione CAD e Generative Design

Probabilmente a livello di concept di design non avrai più di due o tre idee nella testa in una giornata: è qui che il design generativo gioca un ruolo importante, rappresentando lo stadio conclusivo del CAD 3D. Più che una soluzione per la progettazione assistita, il software CAD ha rappresentato una soluzione per la “documentazione” assistita; i pacchetti CAD seguivano le indicazioni del designer e la progettazione cominciava solo quando magari si approcciava ad un sistema FEM. Con il Generative Design, invece, il computer aiuta a generare delle reali opzioni progettuali per gli specifici obiettivi del designer, prendendo in considerazione gli obiettivi impostati dal designer (ad esempio, le dimensioni, il peso, la robustezza, lo stile, i materiali, il costo, il coefficiente minimo di sicurezza e altri numerosi criteri) e utilizzando successivamente il cloud computing per creare un incredibile numero di soluzioni progettuali.

generative design

Come funziona il Generative Design

In buona sostanza, il design generativo utilizza vincoli inseriti dal progettista come input per generare soluzioni progettuali come output. Utilizzando algoritmi intelligenti basati sul machine learning e sulla simulazione avanzata, vengono prodotte opzioni progettuali intelligenti, che difficilmente sarebbero ideabili e modellabili dal designer o dall’ingegnere, e che possono essere adattate alla soluzione desiderata. Questo processo porta ad una drastica diminuzione dei costi, dei tempi di sviluppo, del consumo di materiali e del peso del prodotto, e permette ai produttori di progettare e ingegnerizzare in modo del tutto nuovo.

generative design

I vantaggi del design generativo

La progettazione classica si focalizza sul perfezionamento di una soluzione, il Generative Design va ben oltre l’ottimizzazione della topologia geometrica.
Grazie al Generative Design è possibile:
• Risparmiare tempo
• Risparmiare denaro
• Stimolare la creativit
• Realizzare geometrie innovative.

generative design

Autodesk Generative Design, il tool già presente nei software Autodesk Inventor e Fusion 360, consente a progettisti o ingegneri di esplorare un insieme di opzioni progettuali funzionali e producibili e di realizzare nuove soluzioni creative grazie a strumenti di fabbricazione additiva come la stampa 3D.

Vuoi saperne di più sul Generative Design?
Scrivi a marketing@oneteam.it.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *