Allungare la vita degli utensili con Inventor HSM e l’Adaptive Clearing

Negli articoli precedenti abbiamo fatto chiarezza in merito alle versioni di Inventor HSM e alle sue potenzialità; in questo articolo ci concentreremo su un brevetto Autodesk dedicato al mondo della fresatura che permette di allungare notevolmente la vita degli utensili: l’Adaptive Clearing.

Cos’è la funzione Adaptive Clearing

All’interno dei comandi dedicati alla fresatura 3D Autodesk mette a disposizione la funzione Adaptive Clearing (tradotto: Sgrossatura adattiva): questa strategia di sgrossatura è pensata per eliminare efficacemente grandi quantità di materiale a volume costante, garantendo un carico regolare dell’utensile in tutte le fasi del ciclo di lavorazione, consentendo di tagliare in profondità e con tutto il fianco utile dell’utensile senza rischio di rottura.

adaptive clearing

Come funziona il comando Adaptive Clearing

Il metodo di lavoro basato sull’Adaptive Clearing fa operare l’utensile per strati Z costanti all’interno del grezzo, quindi comincia a lavorare asportando materiale dal basso verso l’alto. Il primo avanzamento verso il basso coincide con l’effettiva lunghezza di taglio dello strumento, si procede quindi con la rimozione degli strati intermedi, per massimizzare l’efficienza dell’uso dell’utensile e allungarne la vita utile. Questa strategia è estremamente efficace per la lavorazione dei nuclei centrali poiché utilizza la forma del grezzo originale per ottenere il massimo rendimento durante la lavorazione fino ad ottenere la forma finita della parte. L’Adaptive Clearing può anche essere utilizzato in modo efficace per allentare il carico di lavoro della macchina, in quanto, quando un utensile più grande ha già rimosso parte del materiale dal grezzo, permette di adattare la sua strategia di sgrossatura al materiale non ancora asportato.

Strategie di taglio in funzione del materiale base

Le strategie di taglio consigliate variano in base al materiale del grezzo:
Acciaio → Profondità di taglio pari alla flute length dell’utensile, avanzamenti laterali ammissibili fino al 20% del diametro

Acciaio rinforzato → Profondità di taglio pari alla flute length dell’utensile, avanzamenti laterali ammissibili fino al 5% del diametro.

Alluminio → Profondità di taglio consigliata pari 1,5/2 il diametro dell’utensile, avanzamenti laterali ammissibili fino al 30% del diametro (in alcuni casi anche fino al 50%)
Queste strategie sono indicate solo per frese idonee alla sgrossatura

Configurare la funzione con Adaptive Clearing

La configurazione di questo metodo di fresatura è similare a quella utilizzata per tutte le funzioni di Inventor HSM. L’utente viene guidato attraverso una serie di TAB che devono essere compilati in sequenza.
Si parte con la scelta dell’utensile e con la definizione di tutti i parametri che lo riguardano, si prosegue con la scelta della geometria sulla quale andare ad eseguire la lavorazione, si definiscono quindi tutte le altezze relative alla lavorazione, si definiscono le passate e infine si impostano i movimenti di link tra una lavorazione e l’altra.

Conclusioni

Le tradizionali strategie di sgrossatura producono un impegno di taglio non uniforme durante l’operazione di svuotamento. L’utilizzo di una strategia di sgrossatura adattiva consente di ottenere velocità di rimozione del materiale del 40% più rapide dal momento che è possibile eseguire tagli di profondità maggiori con la massima sicurezza poiché il tagliente dell’utensile non vedrà mai i picchi nell’impegno che potrebbero romperlo.

Vuoi saperne di più su questa metodologia di sgrossatura?
Scrivi a marketing@oneteam.it o compila il form a lato.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *